Contattami

alemammadibea@gmail.com

giovedì 14 aprile 2011

Torta salata di broccoli,cavolfiori e cavolini


"Mamma, ci sono i cavolini?"...

 ...questa è la frase tipica di B. quando mi sente preparare da mangiare...
E' proprio il caso di dire che cavolini di Bruxelles, broccoli e cavolfiore lui li mangerebbe anche a merenda... :-) come non accontentare una richiesta così sana??
Di solito mi limito a cuocerli a vapore e a condirli con un filino d'olio, ma questa volta mi sono voluta superare, eh, eh, eh!

  • Ho lessato in poca acqua un mix di broccoli, cavolfiore bianco, cavolfiore romano e cavolini di Bruxelles;
  • dopo aver scolato l'acqua di cottura, ho mescolato alle verdure un uovo intero;20 gr. circa di ricotta di bufala; 250 gr. di besciamella; 100 gr. di pancetta dolce a dadini e un paio di cucchiaiate di parmigiano;
  • ho messo in una teglia la pasta sfoglia già pronta e l'ho riempita con il composto;
  • ho infornato la torta per venti minuti circa a 200°.
Devo dire che è stata apprezzata da tutti!!!

mercoledì 13 aprile 2011

Avevo una scatola di colori

Avevo una scatola di colori,
brillanti, decisi e vivaci.

Avevo una scatola di colori.
alcuni caldi, altri molto freddi.

Non avevo il rosso per il sangue dei feriti.
Non avevo il nero per il pianto degli orfani.
Non avevo il bianco per le mani e il volto dei morti.
Non avevo il giallo per le sabbie ardenti.

Ma avevo l'arancio per la gioia della vita.
E il verde per i germogli e i nidi.
E il celeste dei chiari cieli splendenti.
E il rosa per i sogni e il riposo.

Mi sono seduta e ho dipinto la pace.

(Tali Sorek, israeliana)

domenica 10 aprile 2011

Fiocco-nascita per maschio o femmina a seconda del bisogno...



Quando sono rimasta incinta del mio primo figlio  con mio marito abbiamo deciso di non farci svelare il sesso del nascituro, preferivamo goderci la sorpresa... E allora, una volta appurato che il bimbo/bimba fosse uno solo ( eh sì, in famiglia ci sono gemelli!), ci siamo messi a ragionare sui nomi, scegliendone uno da femmina e uno da maschio; ho cominciato a preparare il corredino, scartando senza troppo dispiacere ;-) l'azzurro e il rosa, in favore dell'arancione, verde e giallo; ho cominciato a ricamare soggetti  che non si riferissero all'uno o all'altro sesso...

Ma a pochi giorni dal parto mancava un pezzo importante: IL FIOCCO-NASCITA!!!
"Aiuto! che faccio?? Mi faccio prestare quelli che ho realizzato per mia sorella, che ha avuto prima un bimbo e poi una bimba??? No, calma, se entro nel panico ora per così poco, che farò al momento del parto?" mi sono detta.

Ecco allora che mi è venuta l'idea, creando questo fiocco con soggetto, colori e messaggio di benvenuto adatti sia per un maschietto che per una femminuccia e inserendo un piccolo mazzetto di fiorellini (avevo, naturalmente preparato sia quello azzurro che quello rosa) tra le mani dell'angioletto, con un simpatico effetto tridimensionale.

L'ho realizzato così:

  • ho ricoperto un quadrato di cartoncino spesso (cm 28,5 x 28,5) con della cotonina a quadrettini bianchi e gialli, incollandola con la colla a caldo;
  • ho ricamato il motivo dell'angioletto (tratto dalla raccolta in fascicoli Fantastico Punto Croce, della Fabbri Editori), che ho personalizzato aggiungendo il messaggio di benvenuto a punto scritto;
  • prima di incollare il ricamo l'ho leggermente imbottito con dell'ovatta; poi l'ho rifinito con del cordoncino bianco, realizzando agli angoli degli occhielli decorativi;
  • ho realizzato il mazzetto di fiori, da inserire tra le manine dell'angioletto, con dei fiorellini e un nastro in tinta, riciclati da bomboniere;
  • infine, ho rifinito il tutto con altri nastri color ocra di uguale provenienza dei precedenti.
L'idea è stata vincente: ho utilizzato il fiocco due volte nella versione azzurra e una in rosa.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...