Contattami

alemammadibea@gmail.com

lunedì 5 marzo 2012

Fiori di carta per il 1° Mercoledì dell'Arte



 Questo lavoretto è nato per partecipare alla splendida iniziativa di Giorgia, di Priorità e Passioni, a conclusione di un pomeriggio all'insegna della creatività insieme ai miei figli più grandi.

Premetto che questa è la prima volta che riesco a realizzare con loro un lavoretto che rispetti un tema stabilito da me: in genere sono sempre loro a decidere cosa fare, io mi limito a dare il mio contributo, dove e se richiesto!

Ma ora vi racconto come è andata...
Avevo messo a loro disposizione, come al solito, fogli e pennarelli, colla e forbici e li avevo lasciati liberi di esprimersi, ed infatti E aveva cominciato a riempire il foglio di riquadri colorati e linee di comunicazione tra essi, come è solito fare in questo periodo, mentre B aveva chiesto il cartone del rotolo di cartigienica, per costruire una macchinina (!). Io intanto, gironzolavo per il web, lì accanto a loro.
Poi, l'occhio mi è caduto su dei tovaglioli bianchi di carta, di quelli monovelo,  puliti ma stropicciati, abbandonati sul tavolo, e mi si è accesa una lampadina!

Ne ho presi quattro, li ho aperti completamente (1) e poi stretti al centro, come a formare un fiocco (2); ogni fiocco l'ho piegato in due, ricavando un ventaglio(3); ciascun ventaglio poi, l'ho fissato con dello scotch alla parte snodata di una cannuccia colorata (4).

 Una volta fissati i ventagli bianchi alla cannuccia, ho tagliato nel senso della lunghezza il pezzo di cannuccia sporgente tra i petali, per formare i pistilli del fiore.



  Infine ho consegnato il fiore in mano a B, che l'ha decorato con i pennarelli e questo è il risultato:




Questi, invece, li ho realizzati io, dividendo in quattro parti un tovagliolo dell'IKEA e procedendo allo stesso modo del fiore sopra. l'unica differenza è che essendo il tovagliolo a più veli, ogni petalo va delicatamente e pazientemente sfogliato.




Devo dire che è stato molto bello creare insieme in armonia, cosa che non è affatto scontata in Casa di bea, dal momento che i suoi abitanti sono tutti...ehm, come dire...di carattere, ecco (!) e a volte si tende ad imporre agli altri le proprie idee...

La cosa carina da raccontare è che ogni volta che B prendeva in mano un pennarello di colore diverso per decorare il fiore mi chiedeva:  
"Mamma, esistono i fiori viola (gialli, verdi, arancioni, rossi....)???".
Dopo la mia risposta affermativa, procedeva!

6 commenti:

  1. Sono tutti bellissimi, specie quelli decorati da "B"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero! Lo penso anch'io! Grazie. ciao.

      Elimina
  2. Sono bellissimi! Idea geniale e di grade effetto. Bravissimi. Se hai voglia mi piacerebbe sapere il nome e l'età deglia utori dell'opera...vorrei fare una cosa carine :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono contenta che ti sono piaciuti. gli autori sono Benedetto, che ha 4 anni e mezzo ed Emanuele di tre anni e quattro mesi. E poi c'è la mamma...

      Elimina
  3. Sono veramente splendidi! Brava bravi bravissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Con poco ci siamo divertiti. Torna presto a trovarci. Ciao!

      Elimina

DIMMI! SONO TUTT'ORECCHI!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...