Contattami

alemammadibea@gmail.com

giovedì 12 luglio 2012

Pochette trapuntata



Girovagando per il web si leggono sigle e abbreviazioni di tutti i tipi, per promuovere iniziative varie a lungo termine:  SAL, PIF, CAT, SWAP...Bhoo???

Questa, di cui sto per scrivere, ancora non mi era mai capitata! 
Mi riferisco ai P.A.T. (letteralmente Pasticci A Tempo) di Michela del blog Sulla Scia del ricamo!

Premesso che la mia macchina per cucire finalmente ha trovato una collocazione degna di sé, dove può essere utilizzata con estrema facilità e dato che, dopo lo Strano Concorso 2 di Barbara Mfc sono riuscita "a superare il mio limite con il cucito, trasformandomi in un'Astuta Principiante" (mamma mia, come suona bene! Ivo ne è la prova!!!), ho deciso di accettare la sfida e partecipare, per confezionare la pochette trapuntata che trovate qui. Va da sé, che avevo giustappunto due camicie di mio marito, ormai dismesse da tempo, dalle quali ricavare la stoffa necessaria per provare a pasticciare...

Ho cominciato a ricevere le e-mail di Michela con il lavoro di cucito diviso a puntate, corredate da spiegazioni dettagliate e foto molto esemplificative, tanto che in pochi giorni (e senza troppi errori!) sono riuscita a confezionare la pochette che vedete in foto, completa di due taschine interne! 
Soddisfazione immensa!!!

Come tocco personale ho realizzato per il cursore della cerniera il cuoricino all'uncinetto, del quale ora vi illustro il procedimento:
  • con un uncinetto n° 3,5  e della lana rossa ho avviato in tondo 4 catenelle (cat.) che ho chiuso con 1 maglia bassissima (mbs.);
  • dentro il cerchio ho lavorato 8 maglie alte (ma.), tenendo conto che la prima ma. si fa con 3 cat.;
  • poi ho lavorato 1 mbs. e dopo altre 8 ma. che ho chiuso con 1 mbs. sulla prima ma. del cerchio.
Per formare l'asolina, 
  • ho avviato 4 cat.; ho fatto passare il filo nel buco del cursore della cerniera; 
  • ho lavorato altre 4 cat., che ho chiuso con 1 mbs. sulla prima cat.
Finito! è più difficile da spiegare che a fare, ve lo assicuro!

Io mi sono divertita tanto, sia a cucire che a crochettare. 
E voi, perchè non provate?



P.S. IMPORTANTE! Qualcuno mi dice come si fa ad eliminare il Colore Sfondo Testo che si è inserito con questa orribile evidenziatura bianca???

20 commenti:

  1. Brava! Anche con la chiusura lampo e con le tasce interne!!! Che faccia ha fatto tuo marito quando gli tagliuzzavi le camicie?!?! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!Nessuna faccia strana! Il marito a cui mi riferivo io, non ha più bisogno di queste camicie...:C
      A presto cara, ciao! ;D

      Elimina
  2. Credo tu debba andare sul post che hai scritto e togliere lo sfondo sulle righe dove ti compare. Sulla barra dovresti trovare l'icona dello sfondo testi.....credo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che io non ho evidenziato nessun testo =C Purtroppo non riesco a trovare l'opzione "Colore Sfondo Testo: nessuno", nemmeno andando su "Impostazioni avanzate di Layout". Grrrr

      Elimina
  3. Super la pochette: bravissima. La mia l'ho già disfatta, perchè non mi era venuta per niente bene. Anch'io ho problemi con sfondi vari ultimamente...ogni tanto blogger fa i capricci! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come l'hai disfatta! Dalla foto non mi sembrava così male, anzi! Comunque grazie, è merito tuo se ho scoperto questa bella iniziativa. Un abbraccio anche a te.

      Elimina
  4. Mi piace molto, e il cuoricino all'uncinetto ci sta benissimo.
    Scommetto che tuo marito ne vorrà uno da applicare su una delle sue camicie ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, eh, eh! Mio marito non ha bisogno di un cuoricino posticcio, ha già il mio ;D. Grazie.. ciao!

      Elimina
  5. Spettacolo! Una vera pochette, con tasca e cerniera. Li hai superati davvero il tuoi limiti, che erano del tutto immaginari ;)

    Spero che troverai ancora tante camicie da fare a pezzi :) e da riciclare in progetti così belli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirmi che sono passata di grado alle Volenterose Esperte??
      Comunque di questa stoffa ne è avanzata tanta e inoltre ho uno scatolone pieno di camicie da riciclare!
      Grazie! Ciao ;D

      Elimina
  6. * Adoro il riciclo, trovo bellissima la tua idea e meraviglioso il lavoro che hai ottenuto!!!
    * Anch'io ultimamente mi ritrovo con una orribile evidenziatura bianca che appare a suo piacimento e non so come risolverla ;-(((
    Tante gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nonna Anna! Seguo attentamente i tuoi progetti di riciclo e li apprezzo tanto, anche se non ho mai commentato....ma riparerò.
      Quello che mi dici sull'evidenziatura mi consola, vuol dire che è un problema di Blogger, come è venuto passerà! Un abbraccio. ;D

      Elimina
  7. Che brava! Io ancora non mi sono lanciata nel cucito, anche perchè non ho la macchina e a fare a mano mi stanco presto...
    Però mi piacerebbe provare... Vado a curiosare nel blog che hai linkato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vacci, vacci, non te ne pentirai! Se ci sono riuscita io..... Ciao e Grazie!

      Elimina
  8. Mi piace l'idea di recuperare le camicie in questa maniera!!! Bello il risultato... sicuramente da tener presente:))) ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, provaci anche tu, è divertente! A presto, ciao! ;D

      Elimina
  9. Bellissimo il tuo pasticcio, ma altro che pasticcio, lo sarebbe se ci provassi io, a te è venuto benissimo, brava!Ti ammiro per la mamma che sei, in gamba e piena di mille idee e capacità. sei un grande esempio x me!un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia, Fede, così mi fai commuovere!!! Questa coccola mi serve proprio dopo una giornata come quella di ieri in cui i miei bimbi ne hanno fatte di tutti i colori ed io non ho fatto altro che gridare....:@
      grazie, comunque, con le indicazioni precise di Michela sono sicura che ce la faresti anche tu!
      Bacioni a te e alla Ciambella.

      Elimina
  10. Ciao Ale!
    Finalmente, dopo qualche giorno di vacanza, sono tornata a casa!
    Leggo con piacere il tuo post e ti ringrazio per tutte le belle parole...
    Ma tu sei stata bravissima, perchè i miei PAT sono veramente dei pasticci!!!
    Quest'anno festeggio il mio primo compleanno per aver imparato a cucire a macchina: ho ancora tanto da imparare, ecco perchè i miei sal li ho chiamati PAT (pasticci a tappe ;-))))
    Mi hai dato una buona idea di usare le camice vecchie di mio marito: ne ha tante, troppe e da stirare sono una vera seccatura ;-{{, perciò farò finta che qualcuna sia troppo vecchia per essere ancora indossata, e la userò per i miei PAT ;-]
    Ti ricordo che nei vecchi post, puoi trovare tanti altri tutorial, come la pochette portassorbenti a forma di mutandine!!!
    Un abbraccio
    alla prossima
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i tuoi però non mi sembrano tanto dei pasticci! Però questa sigla è originale e divertente... Certamente mi metterò all'opera con un altro PAT, magari il galletto, appena mi organizzo un po', sono anche io in vacanza, con macchina per cucire al seguito! ;D
      Grazie di essere passata a trovarmi. A presto! Ciao.

      Elimina

DIMMI! SONO TUTT'ORECCHI!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...